Rifugio

Il Rifugio è situato in posizione panoramica e soleggiata al centro delle rinomate località estive ed invernali di Madonna di Campiglio, Folgarida,Daolasa e Marilleva, in Val di Sole (Trentino). Centro di convergenza degli impianti di risalita delle tre località, costituisce il fulcro dello "Skirama Dolomiti". Questo complesso sciistico, uno fra i più grandi d'Europa offre:

 - 140 km di piste da discesa di varie difficoltà, di cui gran parte attrezzate anche di impianti per neve artificiale;

 - oltre 50 impianti di risalita moderni e veloci;

 - piste per lo sci da fondo ed itinerari alpinistici meravigliosi

 

Il rifugio, è stato costruito più di quarant'anni fa e ampliato negli anni. E' una struttura di alta montagna, quasi completamente in legno e mattoni. Soggetto a continue intemperie: vento, acqua e neve, subisce grandi usure che comportano continui lavori di ristrutturazione ai materiali esterni. Ogni anno vengono fatte importanti migliorie per mantenerlo funzionante e agibile in tutta la sua grandezza.

 

Costruito sulla roccia è dislocato su più livelli,  confonde chi accede dall'entrata principale, non permettendo di rendersi conto della sua grandezza.

 

La zona più alta e panoramica è il bar-Paninoteca, che con le sue grandi vetrate, permette una vista a 360° sull'intero comprensorio sciistico e Dolomitico. 

 

Il ristorante, che può sembrare  al piano "terra", si trova al terzo piano. La zona camere, sala giochi e wellness, rimane nei piani bassi.

 

Servizi inclusi per chi soggiorna:

 

wi-fi libero nelle zone comuni

scalda-scarponi

centro benessere

sala giochi

 

 

 

Brenta Rifugio Orso Bruno

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom